Project Description

Luigi Boille

Biografia

_____

Luigi Boille, nato a Pordenone nel 1926, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel ’49.

L’anno successivo si laurea in architettura, e subito dopo si trasferisce a Parigi, dove si stabilisce.

Già nel ’53 la sua pittura rivela una matura e originale assimilazione dell’Informale, e ciò lo avvicina al gruppo della Jeune École de Paris, con cui espone in numerose collettive, tra cui Das Junge Franckreich, Europäisches Forum Alpach, Austria 1955; Phasen, Stedelijk Museum, Amsterdam, 1957; Nuove tendenze dell’Arte Italiana, a cura di Lionello Venturi, Roma/New York Art Foundation, Roma 1958.

Conosce il grande critico francese Michel Tapié, che lo inserisce nella sue ricerche sull’”Art autre” e coglie nella sua pittura “elementi barocchi”, anche se nel lavoro di Boille il dinamismo e l’“irrazionalismo” riconducibile al barocco saranno sempre equilibrati da un senso “classico” di misura e di rigore formale.

Fra le mostre curate da Tapié alle quali Boille partecipa, Osaka and Tokyo International Festival, 1958; Arte Nuova, Circolo degli Artisti, Palazzo Granieri, Torino; Strutture e Stile, Galleria Civica d’Arte Moderna, Torino 1962.

Nel 1964 Luigi Boille rappresenta l’Italia insieme a Capogrossi, Castellani e Fontana al Guggenheim International Award di New York. Nel ’65, tornato temporaneamente in Italia, a Roma partecipa alla Quadriennale, e l’anno dopo è invitato alla XXXIII Biennale di Venezia (dove tornerà nel 2011, nella LIV edizione).

Per quindici anni è stato in rapporti contrattuali con la Galleria Stadler di Parigi (una fra le più importanti al mondo), dove ha tenuto diverse mostre. Importante anche il rapporto con la storica Galleria del Naviglio di Milano e con il suo storico fondatore e titolare, Carlo Cardazzo.

Nel 1969 torna a risiedere stabilmente a Roma, dove ha vissuto e lavorato fino alla sua scomparsa, avvenuta il 20 aprile 2015.