Project Description

Teodosio Magnoni

Biografia

_____

Teodosio Magnoni nasce a Offanengo (Cremona) nel 1934.

Studia arte all’Accademia d’arte Carrara di Bergamo e mosaico alla Scuola di Ravenna.

Nel 1959, dopo lunghi soggiorni in Svizzera, Spagna e Svezia, si stabilisce a Roma dove frequenta intensamente le avanguardie artistiche, letterarie e musicali.

Agli inizi degli anni Settanta attua una ricerca mirata a porre in rilievo non l’occupazione ma lo svuotamento dello spazio, è in questa fase della sua ricerca che avviene il passaggio dalla pittura alla scultura. Da allora si impegna nell’elaborazione teorica e nella realizzazione empirica del concetto heideggeriano della trasformazione dello spazio in luogo e della scultura come luogo in se, accanto a una intensa riflessione sul vuoto significante.

La prima mostra personale e del 1965 alla galleria La Salita di Roma.

Ha allestito oltre cinquanta mostre personali in prestigiose musei e gallerie private e pubbliche in Italia e all’estero.

Si segnalano:

  • le Biennali di Venezia del 1976 e 1978 (sala personale), l’installazione e la mostra a Karl Ernst Osthaus Museum di Hagen (Germania) nel 1978
  • le mostre antologiche al Palazzo dei Consoli nel 1987
  • al Palazzo del Comune e nella città di Venzone (Udine) nel 1992
  • alla Rocca di Umbertide nel 1996 e alla Galleria comunale d’arte, di Cesena nel 2001
  • la mostra a Lucy Milton Gallery, Londra, 1975
  • al Galerie Lydia Megert, Berna, 1980
  • alle gallerie Plurima Udine, 1986
  • Marcello Silva Banchi Nuovi, Roma, 1990
  • Fioretto arte contemporanea, Padova, 1992
  • Il triangolo nero, Alessandria, 1994
  • l’installazione al Palazzo Odescalchi, Bassano romano, 2000
  • alla galleria Miralli, Viterbo, 2003
  • alla galleria Marchetti, Roma, 2006
  • al Museo di Brufa (Perugia), 2007
  • alla galleria Arte e Pensiero, Roma, 2011
  • alla galleria Anna Marra Arte contemporanea, Roma, 2014

Ha partecipato a mostre storiche e di tendenza in Italia e all’estero, di cui segnaliamo:

  • Biennale Roma-Lazio, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1974
  • Plan & Space, Koninklikje Accademiè, Gand (Belgio), 1977, 1960-77
  • Arte in Italia, Galleria civica d’arte moderna, Torino, 1977
  • Linea della ricerca artistica in Italia 1960-1980
  • Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1981
  • Strutture virtuali, Museo di Castel Vecchio, Verona, 1982
  • Seven contemporary Sculptors from Rome, Sculpture Center, New York, 1987
  • Die Ecke, Kantonales Konstmuseum, Sitten (Germania), 1988, 60-90
  • Trente ans d’avant-gardes romaines, Museo Chateau d’Annecy, Annecy (Grenoble), 1990
  • Arte contemporanea, Lavori in corso 6, Macro, Museo di arte contemporanea, Roma, 1999
  • Punto Uno, Ministero degli Affari Esteri, Comune di Roma, Associazione Mara Coccia, Seul, Tokio, Osaka, 2004
  • Art Pages, Rassegna internazionale del libro d’artista, Isernia, 2006
  • Percorso nella scultura italiana contemporanea, Fondazione Aldo Furlan, Spilimberga, 2011
  • Siamo tutti Greci, Museo Binaki, Atene, 2012, Arte programmata e cinetica, Galleria nazionale d’arte moderna, Roma, 2012

Ha realizzato oltre venti sculture di grandi dimensioni in luoghi pubblici e privati. Segnaliamo:

  • Spirale aperta
  • Casa circondariale di Velletri, Roma, 1992
  • Colonna trasparente, Palazzo della FAO, Roma, 1998
  • Ali, Museo d’arte contemporanea di Maglione (Torino), 1999
  • Torre dei colori che cambiano, Aeroporto Leonardo da Vinci, Roma, 2002
  • Tre vie, Galleria Giovanni XXIII, Roma, 2004
  • Ara, Brufa (Perugia) , 2007
  • Corpo-luogo, Museo Albornoz, Spoleto, 2007
  • Torre Tuscia, Capranica, Viterbo, 2019. Vive e lavora a Sutri